Sergio%20Sormani%20-%20ser%26gio%20-%20viveredaveri_edited.jpg
 

NEWS

Seconda edizione per " DI LUCI E DI OMBRE"

Di luci e di ombre è un viaggio dentro di sé.

È attraverso la scrittura della propria storia, di frammenti di essa, di incontri, che si trovano i fili per riannodare i propri ricordi.

Questo breve libro è più di un romanzo: è il modo di vedere, di scoprire di un adolescente, la cui intelligenza socializza con i ricordi, in una sorta di teatro dell’interiorità. Come in un sogno, in una cornice che dà sfondo ad un paesaggio, avviene un improvviso e magico incontro; è così che il protagonista ha l’occasione, attraverso un cammino non facile, per trovare risposte personali autentiche e vivere la propria omosessualità appropriandosi e non rinunciando ai veri sentimenti che colorano e danno pieno valore all'esistenza: libertà, felicità, bellezza, che sono il sale - per tutti- in un rapporto d' amore autentico.


È un racconto di vita vera, che aiuta a star bene e a ricercare la bellezza della storia mettendo a fuoco nuove possibilità di vita e, aggiungo, a far sentire meno soli chi vive un'esperienza simile.


La capacità dell’autore di leggersi dentro, dipingendo ricordi che fanno accendere nel lettore forti emozioni, caricano quest'ultimo di una intensa capacità di concentrazione su un contenuto così ricco di pennellate emotive da non riuscire a staccarsi: la bellezza di una scrittura fortemente sentimentale, pregnata di un alone di  intensa liricità, di una leggerezza che impreziosisce un mondo di passioni, cattura e attira come una calamita. Si diventa ipersensibili ,ipercuriosi e tutto d'un fiato si arriva all' ultima pagina del racconto. 


Milena Perna

 

NOTE BIOGRAFICHE

Esperienze formative:

Titolo di studio licenza liceale classica conseguita presso il Liceo G. Berchet di Milano.

Due anni di studi universitari presso la facoltà di Lettere moderne Università Statale di Milano.


Lingue straniere: inglese


Esperienze lavorative:

a partire dagli anni ’80 scrive ed interpreta testi cabarettistici e di satira di costume.  Inizia ad esibirsi come imitatore/cabarettista nei tipici locali di cabaret di Milano quali il Ca’ Bianca Club, La taverna dei 7 peccati, l’Osteria Amici Miei, il Derbino ecc. In seguito porta il suo spettacolo nel resto d'Italia.


Successivamente si dedica al teatro rivestendo ruoli brillanti o comici. Fra le varie esperienze in occasione di rassegne dedicate al cabaret spicca la tournee italiana dello spettacolo satirico “Jurassic Pack” iniziata presso il Teatro Ariston di Sanremo.


Nel 1991 vince il Premio Torre d’Oro per la comicità a Piraino (ME), trasmesso da Rai due.


Nel corso degli anni partecipa in qualità di cabarettista a diverse trasmissioni televisive sulle reti Mediaset, Rai, del circuito Antenna 3 e Telelombardia: “Rouge et Noir”, “Ric e Gian Sera”, “Star 90”.


Nel 1998 in coppia con Giorgio Donders  vince la quarantesima edizione del Festival di Castrocaro (diretta su Rai 1) nella sezione “Volti Nuovi”.


Nel 1999 in coppia con Giorgio Donders scrive e realizza un progetto ludico-didattico sovvenzionato e patrocinato dalla Regione Piemonte sull’ecologia, rivolto alle scuole medie e trasmesso in 16 puntate dal circuito televisivo di Odeon Tv.


Nel 2007 viene pubblicato il suo primo romanzo “Di luci e di ombre”, edito da “Il Filo” e premiato nel 2008 con Medaglia dal Premio Letterario “Città di Cava de’ Tirreni”. 


Nel 2009 viene pubblicato il suo secondo romanzo “L’altra faccia della luna”, edito da “Pendragon". Il libro si classifica nel 2010 al quarto posto al Premio Internazionale di Poesia "Agenda dei Poeti", sezione romanzi.


Nel 2013 viene pubblicato il suo terzo romanzo “I silenzi della neve”, edizioni “Del Faro”  .


Nel 2019 scrive, in coppia con Giorgio Donders, una nuova commedia teatrale dal titolo “Ecce Homo - Una diversa storia di normalità”, che verrà portata in scena dalla coppia agli inizi del 2020.


Nel luglio 2020 esce la seconda edizione di “Di luci e di ombre”, edito da “Phasar”.

 

OPERE

 

DI LUCI E DI OMBRE

2007

Non esiste un modo indolore per liberare se stessi, dare spazio ai propri desideri più profondi, più autentici. Specie se questo significa affrontare non solo le paure di un adolescente che scopre la propria intimità, ma anche quelle che i modelli familiari e sociali spesso impongono, magari dando semplicemente per scontato che la “normalità” possibile sia una sola: un uomo, una donna, una famiglia tradizionale. Tuttavia c’è un modo coraggioso – violento e delicato al tempo stesso – un modo fatto Di luci e di ombre, per giungere al proprio nucleo vitale: è il percorso di questo romanzo di Sergio Sormani, in cui il protagonista A., tra momenti di appassionato trasporto e altri di inibizioni inconfessabili, sceglie di arrivare fino alla fine della sua storia personale, sceglie di esistere nella completezza della sua omosessualità. Scopre che questo è possibile, e che forse è più semplice di quanto non pensasse alla prima pagina, da dove l’azzurro del mare che compare nel vividissimo incipit si riverbera su tutto il racconto. E attraverso una scrittura dall’intonazione spiccatamente poe- tica offre al lettore pagine di sensazioni leggere ma intense, cogliendo l’aspetto più tenero di luoghi e situazioni, quasi in una continua descrizione del paesaggio di un’anima.

L'ALTRA FACCIA DELLA LUNA

2009

"Avverto un senso di timore nell'aprire quella porta, perchè so che al di là si nascondono fantasmi di ogni tipo. Ma qualcosa mi spinge a farlo. Ed è come trovarsi a salire su una di quelle giostre che tolgono il fiato:allaccio le cinture, serro i pugni, mi preparo...Il giro sta per cominciare".
Luca è ognuno di noi: si culla nell'immutabile ma si trova ad affrontare l'imprevisto, che irrompe nella sua esistenza sconvolgendo la parte interpretata da sempre, costringendolo a navigare a vista su un nuovo canovaccio. L'altra faccia della luna ripercorre, con uno stile intimista e a tratti lirico, quelle suggestioni e immaginiche spesso rendono la nostra storia personale simile alla trama di un film. D'impronta autobiografica, la narrazione si sposta dalla prima alla terza persona, a voler simboleggiare il doppio ruolo di autore e interprete che ciascuno può rivestire nella propria vita.

I SILENZI DELLA NEVE

2013

“...non serve né un dove né un quando per certe storie, non un margine discreto di speranza, non un barlume di ragionevole futuro: ci sono sogni che resistono all’impossibile, continuano a crescere incoscienti e puri, ingenui e folli. Sono piante che si aggrappano alla roccia”.
Nella continua ricerca del senso pieno della vita, l’amore si manifesta nelle più svariate forme e arriva a confinare con l’egoismo. Consapevolezza, ricerca e conoscenza dell’io portano a conflitti esistenziali e a vivere sempre al limite, quasi come un equilibrista sul suo filo. L’analisi complessa degli stati d’animo, ma anche delle reazioni fisiche, porta al coinvolgimento emotivo del lettore.  Alla fine ‘Il colore della follia’ si trasforma in una luce che squarcia le tenebre.

DI LUCI E DI OMBRE (SECONDA EDIZIONE)

2020

Non esiste un modo indolore per liberare se stessi, dare spazio ai propri desideri più profondi, più autentici. Specie se questo significa affrontare non solo le paure di un adolescente che scopre la propria intimità, ma anche quelle che i modelli familiari e sociali spesso impongono, magari dando semplicemente per scontato che la “normalità” possibile sia una sola: un uomo, una donna, una famiglia tradizionale. Tuttavia c’è un modo coraggioso – violento e delicato al tempo stesso – un modo fatto Di luci e di ombre, per giungere al proprio nucleo vitale: è il percorso di questo romanzo di Sergio Sormani, in cui il protagonista A., tra momenti di appassionato trasporto e altri di inibizioni inconfessabili, sceglie di arrivare fino alla fine della sua storia personale, sceglie di esistere nella completezza della sua omosessualità. Scopre che questo è possibile, e che forse è più semplice di quanto non pensasse alla prima pagina, da dove l’azzurro del mare che compare nel vividissimo incipit si riverbera su tutto il racconto. E attraverso una scrittura dall’intonazione spiccatamente poe- tica offre al lettore pagine di sensazioni leggere ma intense, cogliendo l’aspetto più tenero di luoghi e situazioni, quasi in una continua descrizione del paesaggio di un’anima.

"Lasciati sorprendere sempre dall'amore.
Avrà il volto di chi non ti aspettavi e le mani che attendevi da sempre.”

Sergio Sormani

 

CONTATTI

Notebook and Pen
 

©2020 di Sergio Sormani - www.viveredaveri.it